L’inizio della stampa in Europa




Gutenberg ha inventato la stampa? La domanda può sorgere al punto che, in molti paesi europei, si rivendica paternità di questa invenzione. E ‘vero che al momento nel XV secolo, ci sono stati molti che hanno cercato un mezzo di produzione meccanica che si moltiplicasse rapidamente e potesse fare molte copie dello stesso libro.
Pur tuttavia non vi è alcun dubbio che  dietro l’invenzione essenziale alla nascita della stampa ci sono i caratteri mobili in piombo che, indipendenti l’uno dall’altro, possono essere utilizzati diverse volte e diverse pagine.
Per secoli, l’industria della stampa, anche se conosce miglioramenti, non sarà molto diversa da quello che era inizialmente.

E ‘dal XX secolo che una vera rivoluzione avrà luogo, sconvolgendo le tecniche usuali.
I primi libri
I primi libri erano rari e preziosi perché copiati uno per uno, a mano (da qui il nome manoscritto), che ha richiesto tempo ed era un procedimento costoso. Questo è il motivo per cui solo i ricchi avevano i mezzi per acquisirli.
Ma a partire dal XIII secolo, la domanda di libri è sempre più importante. Essi sono molto richiesti dagli studenti i cui numeri sono in aumento in tutta Europa e le popolazioni delle città sperimentano una rapida crescita economica, dalla borghesia mercantile e i laboratori di copia si sviluppano in tutte le città ma il sistema è lento e libri sono ancora troppo costosi per la maggior parte dei lettori.

Lascia un commento