Stampanti: non solo per l’ufficio




Scegliere la stampante adatta

A ognuno la sua stampante!
Se un tempo era necessario rivolgersi a un tipografo per poter avere una stampa di tipo professionale, oggigiorno tale comodità è alla portata di tutti. Elemento indispensabile per l’ufficio, la stampante è presente ormai anche in tutte le case: stampare un documento o imprimere una foto sulla carta apposita sono attività quotidiane. A seconda dell’utilizzo che si intende farne, il mercato offre una vasta gamma di soluzioni: le stampanti a getto d’inchiostro permettono di ottenere dei buoni risultati, però i tempi sono mediamente più lunghi rispetto alle stampanti laser. Ma queste due tipologie differiscono anche sotto altri aspetti: nelle prime l’inchiostro viene alimentato attraverso delle cartucce, mentre le seconde utilizzano il toner, mediamente più costoso.

Risparmiare con il riciclo
Sia le cartucce sia il toner possono essere riutilizzati. In ogni città sono presenti dei negozi che offrono un servizio di ricarica per le cartucce e di rigenerazione per i toner. Queste alternative permettono di risparmiare e, nel contempo, di rispettare l’ambiente.
Un’altra possibilità è quella di acquistare cartucce e toner non originali. Benché tale pratica sia sconsigliata dai produttori di stampanti, sono numerose le sottomarche presenti sul mercato che hanno, in generale, un buon rapporto qualità-prezzo.

Uno sguardo al futuro
Con la diffusione delle reti wireless anche i produttori di stampanti si sono dovuti adeguare. Oggi è possibile connettere tutti i dispositivi, stampanti comprese, a un’unica rete e fare in modo che questi interagiscano fra loro. È possibile inviare un documento in stampa dal computer, dal tablet o dallo smartphone, seppure non collegati via cavo alla stampante: una comodità per il lavoro ma anche per l’ambiente domestico.
Negli ultimi anni stanno conoscendo rapida diffusione anche le stampanti 3D: da un progetto su file si può arrivare a un prodotto tridimensionale in poco tempo. Tali strumenti si rivelano particolarmente utili per la realizzazione di prototipi e fino a ora sono stati utilizzati principalmente da designer, ingegneri e architetti.

Le potenzialità della stampa tridimensionale stanno conquistando, però, anche altri settori, come quello alimentare: negli Stati Uniti esistono già diversi ristoranti che “stampano” il cibo, e pare che questa tendenza stia prendendo piede anche in Italia.

Lascia un commento