Non tutte le etichette possono essere stampate




Scegliere la giusta etichetta per la stampante

Anche se potrebbe sembrare banale scegliere le etichette stampante, bisogna conoscere alcuni importanti dettagli perché non tutte le etichette stampanti possono essere stampate.
Ci sono fattori che non possono passare inosservati come il formato delle etichette, il materiale, la tipologia di etichette in fogli o rotoli e la tecnologia dei macchinari.
E’ preferibile cercare di ottimizzare lo spazio delle informazioni che deve riportare l’etichetta e la tecnologia dei macchinari aiuta in questo compito.
E’ importante rivolgersi sempre allo stesso e-commerce per avere la certezza di trovare gli stock sempre pronti in magazzino, in modo da essere riforniti al più presto nel momento di bisogno.
Se si vuole economizzare ci sono le etichette di carta, tuttavia, esistono etichette stampante che hanno scopi particolari come quelle argentate o bianche in polipropilene.
Anche il TNT (tessuto non tessuto) e il cartoncino sono materiali che si addicono alla stampa mentre la carta etichetta stampante può essete termica o a trasferimento termico.

La tipologia di etichette

Le etichette stampante in carta termica sono di incredibile facilità d’uso poiché non serve inchiostrazione per essere stampate ed il rotolo è facile da cambiare.
Sono del tipo protetto e non protetto e mentre il tipo non protetto è economico ma ha i suoi svantaggi, quello protetto offre benefici impareggiabili.
Le etichette non protette hanno una resa nel tempo abbastanza limitata mentre le etichette stampante del tipo protetto possono durare anche mesi.
Inoltre, le etichette stampanti non protette tendono ad ingiallire e si rischia che il lettore ottico non riesca a leggere il codice a barre.
Le etichette del tipo non protetto sono l’ideale nel settore alimentare dove si presume che la vita del’etichetta sia breve mentre, non sono consigliabili nel settore abbigliamento.
Le etichette stampanti termiche protette sono considerate le migliori perché hanno una durata anche di due anni e non ingialliscono mai anche se sottoposte a forte irraggiamento solare o a condizioni di umidità.

Le etichette in carta a trasferimento termico

Ci sono alcune etichette stampanti a trasferimento termico che necessitano di un ‘ribbon’ per poter essere stampate.
La cera o la resina devono avere l’agio di passare correttamente sulla carta e il ‘ribbon’ che di solito è di colore nero, facilita l’operazione perché agisce sulla testina e sulla carta.
La testina della stampante si riscalda e trasferisce la resina o la cera sulla carta e la stampa rimane durevole nel tempo.
Con la metodica del trasferimento termico è possibile stampare su diversi materiali come il tessuto non tessuto, l’acetato e il poliestere.
E’ consigliabile rivolgersi ad un rivenditore fidato per l’acquisto delle etichette stampante perché la carta scadente non ha una buona resa e se si devono stampare dei codici a barre, le etichette stampanti non darebbero un risultato ottimale.

Lascia un commento