La stampante ad acqua contro il disboscamento




Direttamente dalla Cina arriva una scoperta interessante che permette di ridurre l’inquinamento ed il disboscamento: si tratta di una stampante ad acqua.

Gli studiosi asiatici si sono messi a lavoro per trovare una soluzione green ed allo stesso tempo interessante per rispettare l’ambiente, senza continuare a disboscare il propri polmoni verdi. Si tratta di una stampante con inchiostro per stampanti in grado di sfruttare l’acqua per stampare su foglio: il risultato, però, è garantito solo per 24 ore e, una volta trascorsa la giornata, i fogli saranno nuovamente utilizzabili e, dunque, riciclabili.

Per la realizzazione di questo prodotto, messo a punto dai chimici dell’Università cinesi di Jilin, si va così a sostituire l’inchiostro tradizionale con l’acqua, e la ricarica cartucce, riducendo così quello spreco di carta che all’interno dell’ufficio raggiunge la percentuale del 40%. Insomma, si tratta di una trovata davvero geniale che potrebbe portarci a ridurre le emissioni, rispettare di più l’ambiente e produrre meno carta da gettare. E voi che cosa ne pensate?

Melody Laurino